Focus: Nicola D’Antrassi

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nicola D’antrassi nell’arco della sua avventura umana rinasce in sei città differenti (Catania-Taranto-Roma-Verona-Bologna-Milano), un viaggio che comincia a sud per finire non si sa ancora dove.

Creativo a livello genetico e non ermeneutico, dopo un diploma come informatico ed una laurea in cinema, con una tesi sulla sceneggiatura nei videogiochi, crea insieme a cari amici una società di desig chiamata progetto25zero1.com che ha prodotto lampade interattive premiate al Salone del Mobile e pubblicate sulle maggiori testate giornalistiche mondiali.

Nel mentre vince un concorso per un racconto e pubblica il suo primo romanzo “Tilde”, cosciente che la scrittura sia la sua prima arte.

La fotografia per lui rappresenta un attrazione fatale.

E’ attratto dal fotografare il fotografato. Dallo scoprire quante fotografie possibili contiene una foto già realizzata. E’ interessato anche al “carpe diem” della fotografia e per questo scatta moltissime foto, tante anche inutili. In questa sua esposizione ogni opera rappresenta un racconto che ha voluto collezionare e non dimenticare.

Lavora attualmente nel mondo della comunicazione come consulente, web master, grafico, creativo e per questo viene spesso soprannominato “zelig” (ovviamente non lo show televisivo, ma il film di Woody Allen)


One thought on “Focus: Nicola D’Antrassi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...