Lista Nozze o Lista Viaggio?

Lista di nozze classica o lista viaggio di nozze in agenzia? E’ un bel dilemma e sempre piu’ spesso si risolve scegliendo la lista viaggio di nozze, ma vediamo perché è meglio mediare tra le due cose e magari aprire entrambe.

Francesca e Paolo si sono sposati due anni fa e hanno optato per un lungo e stupendo viaggio di nozze, non hanno assolutamente preso in considerazione l’idea della lista nozze perché convivevano già da qualche hanno, mi hanno detto: “abbiamo già tutto, non ci serve nulla”. Dopo due anni dal matrimonio mi mostrano con molto orgoglio le immagini del loro viaggio di nozze di tre mesi in giro per il mondo. Non sono mai stati dei grandi viaggiatori, si sono sempre concentrati sul lavoro e a parte qualche meta classica del mediterraneo non avevano mai visitato altri paesi al di fuori dell’Europa. Sono stati estremamente contenti della loro scelta, ma mi hanno detto che in effetti si sono lasciati un po’ prendere dall’entusiasmo e adesso si ritrovano quando arrivano gli ospiti a non avere un servizio buono e tanti acquisti importanti da fare. Certo è questione di priorità, ma concordano con me che forse conveniva fare una settimana in meno, ma non ritrovarsi al ritorno a mangiare nei piatti sbeccati!

Non è certo poi il caso di seguire l’esempio di Roberta e Fabrizio, convivevano da poco ma la loro lista nozze è stata una lista dei desideri per la casa dei loro sogni: oggetti di design, argenteria e tanti prodotti che “ci riusciamo a godere tutti i giorni, anche nel quotidiano”! Quando poi gli chiedo del loro viaggio di nozze mi mostrano fieri il loro album, avrebbero voluto fare di più ma hanno optato per un tranquillo soggiorno mare ai caraibi. Stanchi dopo i preparativi del matrimonio avevano optato per un pacchetto volo+soggiorno in pensione completa acquistato su internet.

Si sono divertiti molto ma è stata più che altro una vacanza tranquilla, tornati dal mare si sono subito rituffati nella routine del lavoro e il viaggio di nozze sembra ormai davvero lontano. Roberta e Frabrizio avrebbero voluto volentieri fare un viaggio piu’ interessante ma la loro priorità era quella di avere oggetti di buona qualità da usare nel quotidiano o quando arrivano gli amici. Roberta mi mostra con fierezza il suo servizio di ceramiche di Limonges di Bernardaud e le sue posate Christofle “le avevo guardate per mesi alla Rinascente e alla fine sono riuscita ad averle come regalo per il mio matrimonio”.

Tornando indietro avrebbero misurato con piu’ cautela la loro lista nozze e non avrebbero acquistato tutta una serie di cose che sono chiuse negli armadietti della cucina a prender polvere.
Per questo vi ricordo l’importanza di una scelta oculata in questo senso. Fare il viaggio dei propri sogni, ma senza esagerare ed acquistare in lista nozze il necessario per poter vivere bene la quotidianità in casa nel privato e con gli amici.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...