A Week-end with the designer: Lazaro Perez

lazaro in milan

Le mie giornate negli ultimi mesi sono state davvero elettrizzanti: un emozione dopo l’altra senza avere mai il tempo di rendermi conto effettivamente di quanto tutto ciò sia speciale. Sono molto grata di tutto quello che mi sta accandendo in questi mesi e voglio condividerlo con voi, chissà magari questa felicità è contagiosa!

Lo scorso venerdi è arrivato per la prima volta in Italia il sig. Lazaro Perez designer internazionale per il brand che porta il suo nome Lazaro Bridals. Il Signor Lazaro oltre ad essere alla sua prima visita in Italia era allo stesso tempo alla sua visita in Europa e mi sono sentita onorata di poterlo accogliere e guidare in questo w-end milanese. Ma com’è il signor Lazaro? Una persona dotata di una grande sensibilità e di uno stupefacente carisma, un uomo che soprattutto mi ha colpito per la sua grande umanità e per il suo cuore immenso. Una sensazione quasi a pelle, in grado di farti sentire fin da subito veramente a tuo agio.

Il primo incontro è stato un po’ imbarazzante: mi trovavo nell’atelier Le Spose di Milano per un meeting conoscitivo con Mr. Lazaro Perez e Mr. Ray  Lowbridge, responsabile commerciale europeo dell’azienda JLM Couture che gestisce il marchio Lazaro Bridals. Ci trovavamo al primo piano dove si trovano gli spazi dedicati agli abiti Couture e non riuscivo a guardare Lazaro perchè ero completamente accecata dal sole che entrava dalla finestra della sala, ai miei occhi è sembrata quasi un apparizione divina! Per fortuna l’ironia anglosassone di Ray mi ha subito riportata con i piedi per terra, mi sentivo un po’ in una di quelle situazioni alla Bridget Jones. Ray è una persona davvero pragmatica, un gran lavoratore e molto discreto, almeno all’inizio quando non lo conosci bene. Poi per fortuna è un po’ come me, non riesce a nascondere quello che pensa per cui sicuramente con una persona cosi non c’è rischio di perdere tempo, si è efficienti ed efficaci!

Dopo un tardo pomeriggio dedicato alla presentazione alla stampa dell’evento Italian Wedding style in cui siamo soprattutto riusciti ad apprezzare la passione di Elisabetta Cardani per suo lavoro e la sua bella Italia, siamo riusciti a trascorrere una bella serata a cena e qui abbiamo avuto un po’ di tempo per parlare della sua vita e della sua carriera.

Lazaro nasce a Cuba e da bambino si trasferisce con la famiglia negli Usa, la madre insegnava design della moda e fin da subito ha amato questo ambiente (chi come lui nella moda ci nasce non ha la necessità di darsi arie, è semplicemente una spanna avanti agli altri e la cosa è cosi evidente che quasi la dai per scontata! Poi al trunk show vedere con quale semplicità e amore disegnava i bozzetti per le sue spose, mi ha lasciato davver senza parole!).

Ma ritorniamo ai racconti di Lazaro, il suo talento è visibile già durante gli studi tanto che vince un concorso nazionale presso il Ray College of Design di Chicago che lo fa arrivare fino a New York dove lavora prima per Galina-Bouquet e poi per  Richard Glasgow’s Riccio collection. A metà degli anni ’90 entra in JLM Couture e il sodalizio continua ormai da 23 anni. Una carriera costellata di successi e di grandi emozioni che però non hanno mai cambiato lo splendido carattere del signor Lazaro che ancora si emoziona e condivide la gioia della scelta dell’abito delle sue clienti, è successo anche qui a Milano dove durante il trunk show alcune ragazze fortunatissime hanno avuto la possibilità di essere seguite direttamente dallo stilista nella scelta dell’abito e alle quali è stato regalato un bozzetto realizzato dell’abito scelto.

Trascorrere questi tre giorni con lui è stato un po’ stancante da una parte, ma davvero una grande fonte d’ispirazione per il mio lavoro. Dopo un emozionante shooting tra il Duomo e la Galleria Vittorio Emanuele (la nostra bellissima modella Ludovica e il nostro fotografo Paolo) e un intera giornata tra sfilate e prove all’interno dell’atelier che ha ospitato il trunk show (Le spose di Milano in piazza Principessa Clotilde a Milano) posso solo dire che l’abbraccio finale con lo stilista e l’infinita stima che ho nei suoi confronti sono davvero sentiti e ha reso queste intense giornate di lavoro davvero fantastiche. Le sue creazioni da favola sono davvero frutto dell’estro di uno stilista eccelso che con la sua grande sensibilità riesce a valorizzare la femminilità delle donne di tutto il mondo.

Se potessi riassumerti in un aforisma saresti sicuramente questo: “If a man speaks or acts with a pure thought, happiness follows him like a shadow that never leaves him”.

Buon viaggio Lazaro e speriamo di vederci presto!

Ray, persone come come te se non ci fossero bisognerebbe inventarle!

***

I‘m really lucky because my recent months have been very exciting: I have realized many projects in a relly short period without having the time to realize how everything is happening is so special! I am very grateful for this months of hardwork and I want to share some of my experiences with you my readers, who knows maybe this happiness is contagious!

Last Friday has arrived for the first time in Italy, Mr. Lazaro Perez international designers for the brand Lazaro Bridals. Mr. Lazaro besides being his first visit to Italy was at the same time to his visit to Europe and I felt honored to welcome him and drive through this w-end in Milan. My opinion on Mr. Lazaro after this italian full immersion? A person with a great feeling and an amazing charisma, a man who particularly impressed me with his great humanity and for his huge heart.

The first meeting was a bit ‘embarrassing: I was at the atelier Le Spose di Milano for the first meeting with Mr. Lazaro Perez and Mr. Ray Lowbridge, European sales manager of JLM Couture, the company that manages the  Lazaro Bridals brand. We were on the first floor where there are the spaces dedicated to Couture dresses and I could not look at Mr Lazaro because I was completely blinded by the sun coming through the window of the room, at my eyes seemed almost a divine apparition! Fortunately Ray Anglo irony brought me back immediately to the real life, I felt a little ‘in one of those situations that only “Mrs Bridget Jones” can understand. I got to know a little bit also of Mr Ray, and I can tell that is a very pragmatic person, a hard worker and very discreet, at least in the beginning when you do not know him well. Then, fortunately, is a bit ‘like me, he is a really communicative person and he usually doesn’t hide what he thinks so surely with someone like him there is no risk of losing time, it is efficient and effective!

After a late afternoon dedicated to the presentation to the press event Italian Wedding Style, in which we are particularly able to appreciate Elizabetta Cardani passion for his work and her country, we were able to spend a nice evening at dinner, and here we had a bit ‘of time to talk about Lazaro’s life and career.

Lazaro was born in Cuba and as a child he moved with his family to the US, his mother taught fashion design and immediately loved this environment. His talent is visible already during his studies so that he won a national competition at the Ray College of Design in Chicago that makes him reach New York where he worked first for Galina-Bouquet and then for Richard Glasgow’s Riccio collection. In the mid-90s he entered JLM Couture and now this partnership continued for 23 years. A career full of successes and excitement but they never changed the nature of Mr. Lazaro who still gets excited and shares the joy of his brides when they choose their wedding gowns. It also has happened here in Milan where during the trunk show somevery lucky girls had the opportunity to be directly followed by the designer and had the opportunity to have a sketch of the chosen gown.

These days had been a bit stressfull on one hand, but really a great source of inspiration for my work. After an exciting shooting between the Duomo and the Galleria Vittorio Emanuele (with our beautiful model Ludovica and our photographer Paolo) and a full day of trunk show and dress rehearsal, I can only say that the final embrace with the designer and the infinite esteem I have for him are really felt and made these intense days of work really fantastic. Its fabulous creations are the result of the designer excellence: with his great sensitivity is able to enhance the femininity of women all over the world.

If I could summerise in an aphorism Mr Lazaro I would surely say this: “If a man speaks or acts with a pure thought, happiness follows him like a shadow that never leaves him.”

Lazaro good trip and we hope to see you soon!

Ray, it was a pleasure to meeting you here in Milan!

lazaro bridal

lazaro in italy

lazaro e ray a milano

lazaro

back stage lazaro bridals

lazaro-duomo-11

lazaro bridal milan

lazaro bridal

lazaro bridal sketches

lazaro bridal working

lazaro bridal

lazaro bridal

lazaro bridals

lazaro bridal

lazaro bridal

lazaro bridal

lazaro brifdal

lazaro bridal

lazaro bridal

lazaro-157

Annunci

London Calling: David Fielden HQ

df-11

Ci sono voluti mesi per trovarmi nuovamente qui davanti al pc a scrivere sul Blog. Siamo ancora in piena stagione ed è già iniziata la ricerca delle coppie 2017, per cui in agenzia siamo impegnati a realizzare i progetti 2016 e a crearne di nuovi per l’anno prossimo.

Voglio parlarvi della mia trasferta londinese di luglio, della settimana che mi sono ritagliata per andare a Londra e rifocillarmi di energia e creatività. Amando tantissimo questa città e avendoci trascorso diverso tempo in gioventù (da adolescente era la mia meta dei sogni..poi crescendo erò piu’ a Londra che in Italia ed ho rischiato un paio di volte di trasferirmici!), ho pensato che un salto a metà stagione era il modo migliore per ricaricarmi e trovare ispirazione per i miei matrimoni.

Quest’inverno avevo avuto l’opportunità di vedere una sfilata di David Fielden e di presentare un loro Trunk Show a Milano, la curiosità mi contraddistingue e secondo voi potevo andare a Londra e non intrufolarmi nel loro headquarter in Chelsea? Chi mi conosce non avrebbe dubbi sulla risposta, per chi mi legge per la prima volta confesso che sono terribilmente curiosa e mi piace conoscere meglio i retroscena dell’immagine delle aziende e dei miei fornitori.

Non sono piombata al 241 di Fulham Road cosi senza preavviso, in fondo è sempre meglio avvisare del proprio arrivo, in inghilterra è proprio un gesto di cortesia necessario, in fondo avevo conosciuto il loro direttore commerciale, Walter K., solo qualche mese prima e nonostante sia una persona super alla mano e molto disponibile non era il caso di fare imboscate! Per cui prendo appuntamento per visionare la nuova collezione e mi reco puntuale al meeting.

La sede di David Fielden si trova in uno dei piu’ bei quartieri di Londra, un intera palazzina dedicata alle collezioni e agli uffici del celebre brand. Senza la minima aspettativa (le aspettative basse lasciano spazio a fantastiche sorprese!) ho citofonato e Marco mi ha aperto con uno splendido sorriso, un ottimo inizio direi!

Walter K. era impegnato per cui Marco ci ha accompagnati al piano dove è custodita la collezione 2017. Qui si apre un immensa parentesi dove ho potuto constatare personalmente che i materiali, i pizzi e gli abiti nel loro complesso hanno una leggerezza e morbidezza mai visti. Sofisticata e un po’ Boho la sposa di David Fielden è una sposa raffinata che solitamente ama il vintage e la delicatezza dei pizzi. Si muove leggera e un po’ bucolica, ma riesce ad essere comunque una donna moderna.

Estasiata da questo incontro con cotanta bellezza, la vera sorpresa è stata trovarmi davanti allo stilista in persona che, incuriosito dalla mia visita ha dedicato un po’ di tempo a me e alle mie numerose idee riguardanti il nostro settore. Dire che è stato “incredibile” è poco, il potersi confrontare con uno dei designer piu’ noti al mondo del mondo del bridal design è stata un esperienza unica ed emozionante. L’accoglienza calda e rassicurante dei collaboratori di Fielden mi ha fatto sentire a casa, cosi come vorrei si sentissero le mie clienti in visita qui.

Non solo un atelier, ma un design studio dove lo stilista è in grado di rendere realizzabili i sogni delle spose piu’ esigenti.

Ritornerò presto a Londra per una visita autunnale e non marcherò di fare un salto qui per vedere le ultimissime novità anche degli evening dress.

Se per lavoro o svago vi trovate nel Chelsea a Londra, tenete presente il 241 di Fulham Road, sarebbe carino sapere se anche voi vi siete trovati cosi bene in visita al headquarter di David Fielden.

***

I’m so sorry that I’ve been writing on my blog for months. We are still in wedding full season and has already begun with new couples who will get married in 2017. In this moment of the year the agency is committed to carry out the last wedding projects 2016 and to create new ones for next year.

I would like to share with you tmy trip to London in late July: I run away to London to  refresh my creativity and “recharge my batteries”, I really need it. Loving so much this city and having spent so much time in youth there (as a teenager was my goal to move to London and twice in my life I had the opportunity to move there, but at the age of 37, I still live in Milan).
This winter I had the opportunity to see the italian David Fielden bridal show in Milan and to present their Trunk Show, I’m a really curious woman and I could’t help to visit their headquarters in Chelsea.


David Fielden’s headquarter is located in one of the most ‘beautiful areas of London, an entire building devoted to the collections and to the offices of the famous brand. Without any expectations (low expectations give way to fantastic surprises!) I met David Fielden’s team Marco and Walter K., they have been fantastic: they told me everything about the new collection and showed me all the new bridal dresses.
The dresses I saw were stunning: soft, light, and exclusive materials, luxury laces, and innovative design . David Fielden’s bride is internationally renowned as modern, elegant and feminine with interesting cuts, shapes and styles.Enraptured by the beauty of all these bridal dresses, the real surprise was being in front of the designer himself, who, intrigued by my visit has devoted a bit ‘of time to me and to my many ideas concerning our industry. It was simply “amazing”, it has been a unique and exciting experience. The welcoming atmospher that you can breath in David Fielden atelier make you feel at home and his employees are very nice.

Not just a showroom, but a design studio where the designer is able to make achievable the dreams of most ‘demanding brides.

I will return soon to London for an autumn visit and for sure I will pay a visit to the Shop to see the latest also on evening dresses.

Whether for business or leisure you are in Chelsea in London, note the 241 Fulham Road, it’d be nice to know if you also enjoied the visit to the David Fielden’s headquarters.

 Picture by Andrea Pinacci

David Fielden London Headquarter
David Fielden London Headquarter
David Fielden London Bridal collection 2016/2017
David Fielden London Bridal collection 2016/2017

david fielden london headquarter chelsea

df-8

 

Duomo 21: inaugura una location senza tempo nel cuore di Milano

duomo 21 milano

Apre al pubblico Duomo 21 uno spazio esclusivo e senza tempo nel cuore di Milano. Una location unica che si sviluppa su piu’ livelli, un Ristorante & Lounge bar aperto fino a tarda notte.

Questa location firmata da Martini & Rossi e Lavazza ha sicuramente tutte le carte in regola per conquistare la clientela milanese e internazionale:

  • La cucina sarà curata dallo Chef Alberto Citterio, una delle personalità più interessanti e autorevoli del panorama culinario italiano;
  • una location storica unica dal sapore classico, ma al contempo contemporaneo;
  • un ampia terrazza con vista sulla Cattedrale del Duomo di Milano;
  • un luogo multifunzionale ideale per un cocktail, un meeting e per gustare una cena importante.

Un importante luogo di ritrovo in una location storica, aperta anche per il brunch, l’aperitivo e la cena. Sono sicura che sentiremo sempre piu’ spesso parlare di questa location e vi consiglio vivamente di visitarla, saprà come stupirvi.

***

Opens to the public Duomo 21 an exclusive and timeless space in the heart of Milan. A unique Restaurant & Lounge bar open till late at night.

This location signed by Martini & Rossi and Lavazza certainly has the necessary requirements to conquer the Milanese and international customers.

The food will be prepared by Chef Alberto Citterio, one of the most interesting and influential of the Italian culinary scene;
a historical both classic & contemporary;
a large terrace overlooking the Milan Cathedral;
a multifunctional space fantastic for a cocktail, a meeting and to enjoy an important dinner.

An important meeting place in a historical location, also open for brunch, aperitif and dinner. I’m sure we’ll hear more and more ‘often talk about this location and I recommend you to visit this space,it will be able to surprise you!

Ristorante & Lounge Bar DUOMO 21
piazza Duomo 21, 20121 Milano
www.townhousehotels.com/Eat-drink/Duomo-21
prenotazioni tel. 02 45397600
e-mail: info@duomo21.it

Thanks to Andrea Pinacci Photography for the photo

duomo 21 wine bar

Etro: Donna Pret à Porter, Primavera Estate 2015

Etro primavera estate 2015 7 Etro primavera estate 2015 8

La donna di Etro per la primavera estate 2015 somiglia a un miraggio nel deserto: romantica, carismatica, molto spontanea, uno spirito libero che si fa strada nelle giornate della Fashion Week milanese.

I tessuti scelti per questa collezione sembrano dei manoscritti dove poter leggere la vita e la storia delle donne che li indossano, sono stati trattati per avere un aspetto vissuto, opaco, un pò trasandato, ma è evidente che le tecniche usate per il trattamento dei materiali, le linee, i tagli e i ricami sono davvero curati e preziosi. La maglieria si trasforma in un capolavoro, opere d’arte su seta stampata a mano o patchwork di lino, lurex e filati in colorazioni degrade.

Il paisley, la classica firma storica di Etro, è stata lavorata in maniera circolare e prende le forme di simboli primitivi, quasi rupestri che somigliano molto ai dreamcatchers dei Nativi Americani.

Le silhouette sono femminili e hanno un sapore bohemiano, riconosciamo lunghi abiti di seta stampati a mano, kaftani, giacche kimono abbinate a canottierine e a pantaloni stampati. Abiti dai tagli asimmetrici  sono indossati con gilet di perline e le culotte sono abbinate a maglioncini preziosamente lavorati. La donna etro non rinuncia agli accessori e indossa amuleti, cinture in pelle e camoscio con lavorazioni con piume e perline, stivali con lacci e frange.

Ci ha colpito molto anche la scelta musicale che ha accompagnato tutta la sfilata, un tributo a Jim Morrison dei Doors e allo stile inconfondibile che ha caratterizzato il periodo in cui è vissuto.

***

The Etro woman rises this season from the sand and heat of the desert like a mirage. Strong, romantic, free spirited and with a spontaneous energy she walks on the Milan Fashion Week catwalk.

The fabrics have been specially treated to remove the gloss of new, they seemed used as they are telling the story and the journey of the woman who has lived in.Intricate micro-beading creates colorful patterned trims on jackets and dresses. Denim is remade with laser cut tribal slashings and knitwear is transformed into masterpiece canvases of hand-knit printed silk slices or patchworks of knitted lurex, linen, and tie-dye degrade haberdashery.

Etro’s signature paisley is spun into a circular format , it looks like a tattoo: primitive motifs, almost like cave paintings that looks like Native American dreamcatchers.

Silhouettes are feminine and tinged with a bohemian flavor: Kaftans, long printed silk robes or kimono jackets are worn with printed tank tops and pants, cropped printed culottes are paired with luxuriously knitted sweaters.

Etro’s woman loves accessories and is draped in amulets, good luck charms, earrings dangle from one ear, suede or leather belts, sandals and fringe boots.

It was so amazing to ear during the fashion show the melodies of Jim Morrison of the legendary band The Doors. A tribute to the period that probably has inspired the collection.

etro p/e 2015

etro p/e 2015 1

etro p/e 2015 2

etro p/e 2015 3

etro p/e 2015 4

etro p/e 2015 5

etro p/e 2015 6

Photographer: Andrea Pinacci Photography

 Closing Part of Etro Woman P/E 2015 Milan Fashion Show

Accessori Uomo in Ceramica: Cor Sine Labe Doli

Mi è capitato raramente quest’anno di innamorarmi perdutamente di un accessorio, ma la proposta uomo dell’azienda italiana COR SINE LABE DOLI è da far perdere la testa! Un oggetto che non è ancora entrato in uso nel settore del matrimonio e che abbiamo iniziato a proporre ai nostri clienti con fantastici feed-back positivi.

Diventa sempre piu’ difficile riuscire a coccolare il futuro sposo con proposte interessanti e innovative, l’offerta al femminile e sempre cosi vasta che non è certo paragonabile. Per questo accogliamo con grande interesse le proposte uomo come questa.

Ci piace molto anche anche la filosofia aziendale che si propone di recuperare accessori ed abitudini cadute in disuso rinnovandole con originalità: allo stesso modo l’ispirazione della nuova collezione è quella di recuperare quegli attimi della giornata persi nella frenesia della vita moderna come il momento del pranzo. Una collezione che sa di tradizione e di eleganza, senza perdere connotati d’avanguardia, un po’ come gran parte delle spose vorrebbe il proprio uomo: tradizionalista, elegante, ma sempre interessante e al passo con i tempi.

L’azienda è stata la prima a produrre accessori da uomo in ceramica proponendo come suo cavallo di battaglia il classico papillon Primo nei colori basici che viene anche decorato con motivi tradizionali pugliesi, traforato e ricamato come un centrino, e ancora dipinto a scacchi come un canovaccio, stropicciato e plissettato come carta, e infine dimezzato in abbinamento con sete e pizzi. Nascono nuovi “oggetti da collo” che sostituiscono il più classico papillon sulla camicia:  la girandola da collo.
Per le occasioni più speciali invece ci sono i prodotti della linea LUXURY : il papillon realizzati in pietre semi-preziose 100% come il Cristallo di Rocca, l’Ambra ed il Diaspro, papillon ricoperti di piume multi color, scolpiti in legno di ebano e olivo alternati a marmi colorati.
Sono divertentissime le ceramichette ovvero i fazzoletti da tasca in ceramica, le cravatte e le galle in seta tinta unita con il nodo in ceramica. E per non farsi mancare nulla anche i gemelli.

E se pensate che Justine Timberlake, Josè Carreras, Jovanotti, Will.I.Am, li indossano nelle occasioni piu’ importanti, perchè non pensare ad un oggetto simile per il proprio matrimonio?

Potrete trovarli facilmente in tutta italia guardando sul sito di COR SINE LABE DOLI

***

I’m madly in love with the man ceramic accessories of COR SINE LABE DOLI ! This Italian company has created some objects that has not yet come into use in the wedding industry and we started to offer our customers with great positive feedback .

It becomes more and more ‘ difficult to pamper the groom with interesting and innovative proposals , bridal offer  is so vast that it is certainly not comparable. For this reason we welcome with great interest the proposals of this company.

We also love also their philosophy that aims the brand aims to recover accessories and habits fallen into disuse and to renew them with originality; therefore the inspiration for the new collection is to recover those moments of the day that are lost in the frenzy of modern life such as lunch time. A collection that smells of tradition and elegance, without losing avant-garde connotations , a bit ‘ like most brides would want their man : traditionalist , elegant, but always interesting.

The company was the first to produce ceramic accessories for men posing as its flagship the classic bow tie Primo in basic colors, also decorated with traditional motifs from Puglia. It is pierced and embroidered like a doily, chequered like a dishcloth, crumpled and pleated like paper, and then halved in combination with silk and lace . New born “items for the neck” arise and replace the classic bow tie: the pinwheel.
For special occasions, instead, there are the products of the LUXURY line: the bow tie Primo made in 100% semi-precious stones such as Rock Crystal, Amber and Jasper, to be worn as a real jewel, bow ties carved in ebony and olive tree wood, interspersed with colorful marbles.
timeless pieces like the ceramic bow tie Primo in basic colors, the bow tie Alterego, the bow tie Papilio, the Ceramichette or ceramic pocket handkerchiefs, ties and pleats in solid color silk with ceramic node. And, in order not to miss anything, the twins and a whole series of pendants and brooches always and strictly in ceramics, until you get to another classic of the brand: the evening clutch fully in ceramic.

I also love the timeless pieces like the Ceramichette or ceramic pocket handkerchiefs, ties and pleats in solid color silk with ceramic node. And, in order not to miss anything, the twins.

And if you think that Justine Timberlake, Jose Carreras , Usher , Will.I.Am , wear them on the most ‘important occasions, why not think of a similar item for your wedding ?

You can easily find them all over Italy looking on COR SINE LABE DOLI site.

Immagine

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

spilla-fiore-su-giacca

ceramichette-ecopelle-e-ceramica ceramichette-sughero-e-ceramica cravatta-ecopelle cravatta-tricot demichette-nero-lucido-pied-de-poule-nero dimidium-pelle-e-pizzo galla-classica-fantasia-cerimonia-grigio-nodo-platino galla-classica-raso-blu-nodo-a-piuma-blu-lucido galla-sectum-bianco-lucido-e-seta-check-blu-bianco galla-sectum-blu-lucido-e-seta-raso-blu gemelli-a-cono-2papillon-primo-schizzo-nero papillon-primo-plisset-blu-lucido papillon-primo-plisset-bianco-lucido papillon-primo-in-cristallo-di-rocca-naturale papillon-primo-effetto-dipinto-lati-nero papillon-in-sughero papillon-girandola-nero-lucido-indossato papillon-galla-grande-velluto papillon-galla-classica-doppia-fantasia-blu papillon-estro-3 papillon-ecopelle papillon-dimidium-nero_ecopelle-traforata papillon-alcantara-grigio-perla-nodo-platino papilio-nuovi-colori

N.U.D.E New Upcoming Designers: Francesca Liberatore

francesca_liberatore_tiamotisposo

Quest’anno siamo stati invitati alle sfilate dei New Upcoming Designers che nella storica cornice di Palazzo della Ragione hanno fatto sfilare le loro collezioni A/I 2014-2015. Amo questo progetto della Camera Nazionale della Moda Italiana dedicato a sostenere i giovani stilisti, in questa occasione hanno sfilato Mauro Gasperi e Francesca Liberatore.

Le luci si spengono, la musica si accende e inizia lo show! Sono completamente rapita dagli abiti di Francesca Liberatore, chiedo ad Andrea, che si occupa degli scatti, di non perdere un outfit, voglio che li fotografi tutti. Lo stile è molto interessante, intervalla la quotidianità e la sperimentazione, sia nei tessuti che nei colori.

Mostra le due facce di tutte noi donne che amiamo le cose belle ma siamo alla ricerca sempre di qualcosa, magari prendendo spunto dal passato, per reinterpretarla in chiave moderna. A volte ci confondiamo tra la folla e altre volte abbiamo la necessità di differenziarci.

Mi ci vedo sono io, e sono davvero contenta dello show, mi ci sono assolutamente rivista! Grazie Francesca non sono mai riuscita a riconoscermi cosi tanto in una sfilata.

We have been invited to fashion shows of New Upcoming Designers in the historic setting of Palazzo della Ragione for the presentation of their collection A/W 2014-2015 .
I love the project of the National Chamber of Italian Fashion dedicated to support young designers: we saw the Fashion show of Mauro Gasperi and Francesca Liberatore .

…the lights went down , the music comes on and the show begins!

I am completely enraptured by the clothes Francesca Liberatore, and ask Andrea, who takes care of the shots, not to lose an outfit! I want them all! The style is very attractive,  it space everyday life and experimentation, both in fabrics and colors .

Show the two faces of all of us women who love beautiful things but always in search of something… We take cue from the past and reinterpret it in a modern way. Some days we get confused between the crowd and the other day we need to differentiate ourselves.

I see there is me, and I’m really happy with the show, I can absolutely see myself there! Thanks Francesca for this great emotion, I’ve never been able to recognize myself so much in a Fashion Show.

francesca_liberatore18_ti amo ti sposo

francesca_liberatore5_ti amo ti sposo

francesca_liberatore6_ti amo ti sposo

francesca_liberatore7_ti amo ti sposo

francesca_liberatore15_ti amo ti sposo

francesca_liberatore16_ ti amo ti sposo

francesca_liberatore17_ti amo ti sposo

francesca_liberatore8_ti amo ti sposo

francesca_liberatore9_ti amo ti sposo

Evento Gaelle Bonheur Paris: 22 settembre 2013 the party

Immagine

Ti amo Ti sposo non poteva mancare all’evento di Gaelle Bonheur Paris, Domenica 22 settembre 2013 presso il Byblos, dove abbiamo potuto vedere in anteprima la collezione autunno/Inverno 2013-14.

Immagine

Gaelle Bonheur è noto marchio di abbigliamento della capitale francese che nasce nel 2009 da un progetto di studio sulle nuove tendenze, interamente prodotto in Italia da Dream Project: “Bonheur” è lo stato d’animo positivo di chi ritiene soddisfatti tutti i propri desideri! Come potevamo non condividere questa filosofia?!

Immagine

Un mood semplice che prende spunto dagli archivi parigini: per la nuova collezione il brand riattualizza felpa e jersey con un mix di tessuti proponendo soluzioni inedite dai volumi originalissimi per una donna senza età. Una collezione decisamente di forte impatto che gioca su geometrie e colori.

Immagine

Alla serata hanno partecipato tantissime celebrities tra cui la showgirl madrina della serata Melissa Satta, le showgirl Elisabetta Gregoraci, Aron Marzetti di Cento Vetrine, Eleonora De Vivo, Melita Toniolo, Cristina Buccino, Cecilia Capriotti e Micol Ronchi, l’ex velina Giulia Calcaterra, la concorrente del Grande Fratello 11 Margherita Zanatta, la presentatrice tv Natasha Stefanenko e il marito Luca Sabbioni, la modella Francesca Fioretti, la showgirl Ana Laura Ribas con il fidanzato Marco Uzzo, i comici Gigi Garretta e Angelo Pintus, la modella e attrice Deborah Salvalaggio, la showgirl Aida Yespica con il fidanzato Roger Jenkins, la modella Alessia Tedeschi, l’attore Alex Belli con la moglie Katarina Raniakova, il Deejay Dottor Feelx, l’attore Giorgio Vignali, la modella Sofia Valleri, e alcuni tra i più famosi blogger come Chiara Ferragni, Filippo Fiora, Filippo Cirulli, Giorgio Ciccone e Valentina Fradegrada.

 Immagine

Una serata all’insegna del glamour e della tendenza!

Ed eccoci qui, le vostre inviate per la serata, torniamo a casa con questo cuscino morbidissimo, e con un gran sorriso sulle labbra, davvero un evento ben organizzato!

Un abbraccio da Giedre, Violetta e Sabrina

Immagine