LONDON BRIDE COUTURE: MEGA SAMPLE SALE

Oggi mi rivolgo a tutte voi che mi seguite dall’estero, piu’ precisamente da UK e da Londra: ho una notizia davvero interessante per tutte voi!

London Bride Couture, uno dei negozi da sposa e cerimonia piu’ importanti della capitale britannica effettuerà un MEGA VENDITA DI CAMPIONARIO con prezzi da capogiro!

La svendita si terrà a LONDRA, DOMENICA 15 Luglio dalle 11.00 alle 16.00. I prezzi saranno a partire da £95 e saranno disponibili praticamente tutte le taglie a partire dalla 42.

Questa sarà la vostra occasione per accaparrarvi un abiti di famosi designer a prezzi davvero incredibili: Paloma Blanca, Mikaella Bridal, Signature, Yolan Cris and Wtoo, Martina Liana, Lezardi, Watters Millais e molti altri.

Non è necessario l’appuntamento, ma non potrete portare con voi piu’ di due persone, la boutique sarà molto affollata avvisate tutte le vostre amiche in procinto di sposarvi, ve ne saranno grate!

Vi ricordo che ci sarà un solo modello per taglia e che l’acquisto non si cambia e non è rimborsabile o sostituibile.

Se invece preferite fare tutto con calma e fissare un appuntamento classico, potete chiamare da lunedi a domenica dalle 10.00 alle 17.00 lo 020 7821 0404.

Buoni acquisti a tutte!

***

MEGA SAMPLE SALE: Sunday 15th July 11am – 4pm

Dear friends we will love to inform you that there is an extraordinary sample sale of bridal gown in London!

London Bride Couture will be having a Mega Sample Sale on Sunday 15th July from 11am until 4pm! Prices will be starting from as little as £95 and the available sizes will range from 8 to 18UK.

This is your chance grab a genuine bridal gown from award winning designers, such as Paloma Blanca, Mikaella Bridal, Signature, Yolan Cris, Watters and Wtoo, Martina Liana, Lezardi and many more. If you are lucky, you may be able to get your hands on a beautiful Watters Millais gown originally priced at £2,200 for £895!

No appointment will be necessary (on this day only), therefore this is the perfect event for brides on a budget or for last minute wedding planning!

There will only be one of each gown available at the Mega Sample Sale, and all gowns will be sold as seen and will be non-refundable. We expect it to be very busy, therefore we ask brides to bring no more than two guests each and to arrive early to avoid the queues.

We work on a first come, first serve basis on sale days and unfortunately, we cannot offer full consultations on this day.

If you would prefer to book an appointment, please call us directly on 020 7821 0404 any time on Monday – Saturday from 10am to 5pm.

 

London Bride Couture

17 Churton Street,
London
SW1V 2LY
(off Belgrave Road)
A 5 min walk from Victoria & Pimlico tube stations

LBC

Annunci

2019 Chiara Vitale – Atelier Kore Show

Oggi vi parlo di una sfilata alla quale ho partecipato: Chiara VitaleAtelier Kore, un brand che conoscevo molto poco ma del quale ho molto sentito parlare negli ultimi anni.

L’invito con questo meraviglioso fiore di loto al centro, mi aveva piacevolmente colpito, uno dei fiori che adoro perché nasce puro e leggiadro dal fango, un icona di coraggio e bellezza.

La collezione Cerimonia e Sposa prende ispirazione dalla magica atmosfera dello stagno, un ambiente apparentemente immobile, ma in realtà ricco di vita, e dalla fiaba della rana dorata.

Una collezione animata dal plumetis, dalle bolle e dai pois micro e macro, dai quadrifogli e dalle rane disposte come preziose spille. Le linee valorizzano il decolleté, segnano il punto vita, lasciano partire dalle spalle mantelli appena accennati, si abbandonano a strascichi importanti, impostano i tubini, la sirena, le bluse, l’abito corto e i pantaloni secondo un’impronta gentile, ma molto elegante.

Una collezione sposa e cerimonia davvero raffinata, assolutamente atipica, che ricorda lo stile delle grandi donne che hanno fatto la storia dell’eleganza.

L’allestimento ha sicuramente aiutato tutti noi spettatori a calarci nella “fiaba” di Chiara, e per questo ringraziamo Elena e Alice di Petali e BonBons.

Non mi resta che mostrarvi i nostri scatti della sfilata e invitarvi a vedere i capi dal vivo in atelier:

Chiara Vitale – Atelier Kore Milano

Corso Venezia, 2/A, 20121 Milano MI

***

Today I’m going to talk you about a fashion show I recently attended : Chiara Vitale – Atelier Kore a brand that I knew very little about, but that I have hugely heard of in the last few years. 
The design of the invitation with a wonderful lotus flower in the middle, had pleasantly impressed me, I love lotus flowers because it is born pure and graceful from the mud an it d represents an icon of courage and beauty.
The Ceremony and the Bridal collection take inspiration, in the first place, from the magical atmosphere of the pond, a seemingly still environment, but actually full of life, and secondly from the fairy tale of the golden frog.
A collection that comes to life thanks to the Plumetis, the bubbles, the micro and macro polka dots, and again the shamrocks and the frogs arranged like precious brooches. The lines enhance the décolleté, mark the waistline, they become soft and almost invisible cloaks that start from the shoulders, they loosen up to important trains, they structure tube dresses, mermaid dresses, blouses, the short dress and pants always according to a kind, but very elegant imprint. 
A truly refined and atypical bridal and ceremony collection, reminiscent of the style of the great women who have made the history of elegance.
The design of the set up has certainly helped us all to fall into Chiara Vitale’s “Fairy tale”, and would like to thank Elena and Alice from Petali and BonBons for this. 
Here some shots of the show, I invite you to see the dresses live at Chiara Vitale’s atelier.

Modello una goccia di Verde - La Fiaba in una bollasfilata-25Modello Rana - La Fiaba in una bollasfilata-4sfilata-38sfilata-41sfilata-51sfilata-52Stile impero plumetis - La Fiaba in una bollaCompleto pantalone verde con mantella - La Fiaba in una bollaFinale 4 - La Fiaba in una bollaFinale 6 - La Fiaba in una bollasfilata-55

Foto di Michele Dell’Utri e alcuni scatti di TiamoTisposo

From NYC fashion Show 2018: Berta

Quest’anno a causa di un impegno in contemporanea non siamo potuti volare a NYC per vedere la sfilata di molti dei big della moda internazionale che hanno presentato la collezione autunno-inverno 2018 da sposa.

Una tappa da non perdere sarebbe stata sicuramente lo show di Berta, ma per fortuna il direttore generale dell’azienda è molto smart e ha trovato il sistema di mostrare in collegamento diretto la sfilata anche a chi non è stato in grado di andare. Per questa ragione vogliamo mostrarvi scatti, alcuni inediti della sfilata e del back stage di Berta, un onore e un privilegio immenso per me. Grazie Nir!

La stilista israeliana da sempre celebra la femminilità con abiti con scollature importanti, trasparenze e velature. Sovrapposizioni di ricami, alcuni impreziositi a mano, pizzi, piccoli fiori di tessuto, abiti finemente costruiti sui corpi delle favolose modelle per essere leggeri, romantici. I colori sono sempre tenui: i colori dell’incarnato, i panna, le sfumature di bianco, i rosa tenui. Lo stile prende spunto dalla traduzione e si evolve celebrando la femminilità. I tessuti abbracciano i corpi e li modellano per renderli sempre piu’ belli. Vediamoli insieme a partire dagli scatti della preparazione delle modelle, del make up, del parrucco, fino ad arrivare in passerella.

***

This year I didn’t have the opportunity to fly to New York for the NYC Fashion show of Berta, and fortunately the general manager of the company  is very smart and we could follow the show directly from Instagram. We also received few interesting pictures from the back stage of the show so that we can give you a complete overview of the stunning event. For me is an honor and a privilege to have the opportunity to show them in my blog. Thank a lot Nir!

Let’s go back to the show and to the israeli designer that always celebrates femininity through overlays of embroidery, hand made embellished, laces, small fabric flowers finely designed on the fabulous models to be light and romantic.

The styles that graced the runways were a departure from tradition and a celebration of femininity and romance. Many of the looks featured gowns in soft shades of blush, body-hugging textured gowns.

20171006-IMG_040720171006-IMG_9779MSC07015MSC07762

CP5_5315CP5_5684

MSC07113KEH_3094MSC07834

MSC07696MSC07412

A Week-end with the designer: Lazaro Perez

lazaro in milan

Le mie giornate negli ultimi mesi sono state davvero elettrizzanti: un emozione dopo l’altra senza avere mai il tempo di rendermi conto effettivamente di quanto tutto ciò sia speciale. Sono molto grata di tutto quello che mi sta accandendo in questi mesi e voglio condividerlo con voi, chissà magari questa felicità è contagiosa!

Lo scorso venerdi è arrivato per la prima volta in Italia il sig. Lazaro Perez designer internazionale per il brand che porta il suo nome Lazaro Bridals. Il Signor Lazaro oltre ad essere alla sua prima visita in Italia era allo stesso tempo alla sua visita in Europa e mi sono sentita onorata di poterlo accogliere e guidare in questo w-end milanese. Ma com’è il signor Lazaro? Una persona dotata di una grande sensibilità e di uno stupefacente carisma, un uomo che soprattutto mi ha colpito per la sua grande umanità e per il suo cuore immenso. Una sensazione quasi a pelle, in grado di farti sentire fin da subito veramente a tuo agio.

Il primo incontro è stato un po’ imbarazzante: mi trovavo nell’atelier Le Spose di Milano per un meeting conoscitivo con Mr. Lazaro Perez e Mr. Ray  Lowbridge, responsabile commerciale europeo dell’azienda JLM Couture che gestisce il marchio Lazaro Bridals. Ci trovavamo al primo piano dove si trovano gli spazi dedicati agli abiti Couture e non riuscivo a guardare Lazaro perchè ero completamente accecata dal sole che entrava dalla finestra della sala, ai miei occhi è sembrata quasi un apparizione divina! Per fortuna l’ironia anglosassone di Ray mi ha subito riportata con i piedi per terra, mi sentivo un po’ in una di quelle situazioni alla Bridget Jones. Ray è una persona davvero pragmatica, un gran lavoratore e molto discreto, almeno all’inizio quando non lo conosci bene. Poi per fortuna è un po’ come me, non riesce a nascondere quello che pensa per cui sicuramente con una persona cosi non c’è rischio di perdere tempo, si è efficienti ed efficaci!

Dopo un tardo pomeriggio dedicato alla presentazione alla stampa dell’evento Italian Wedding style in cui siamo soprattutto riusciti ad apprezzare la passione di Elisabetta Cardani per suo lavoro e la sua bella Italia, siamo riusciti a trascorrere una bella serata a cena e qui abbiamo avuto un po’ di tempo per parlare della sua vita e della sua carriera.

Lazaro nasce a Cuba e da bambino si trasferisce con la famiglia negli Usa, la madre insegnava design della moda e fin da subito ha amato questo ambiente (chi come lui nella moda ci nasce non ha la necessità di darsi arie, è semplicemente una spanna avanti agli altri e la cosa è cosi evidente che quasi la dai per scontata! Poi al trunk show vedere con quale semplicità e amore disegnava i bozzetti per le sue spose, mi ha lasciato davver senza parole!).

Ma ritorniamo ai racconti di Lazaro, il suo talento è visibile già durante gli studi tanto che vince un concorso nazionale presso il Ray College of Design di Chicago che lo fa arrivare fino a New York dove lavora prima per Galina-Bouquet e poi per  Richard Glasgow’s Riccio collection. A metà degli anni ’90 entra in JLM Couture e il sodalizio continua ormai da 23 anni. Una carriera costellata di successi e di grandi emozioni che però non hanno mai cambiato lo splendido carattere del signor Lazaro che ancora si emoziona e condivide la gioia della scelta dell’abito delle sue clienti, è successo anche qui a Milano dove durante il trunk show alcune ragazze fortunatissime hanno avuto la possibilità di essere seguite direttamente dallo stilista nella scelta dell’abito e alle quali è stato regalato un bozzetto realizzato dell’abito scelto.

Trascorrere questi tre giorni con lui è stato un po’ stancante da una parte, ma davvero una grande fonte d’ispirazione per il mio lavoro. Dopo un emozionante shooting tra il Duomo e la Galleria Vittorio Emanuele (la nostra bellissima modella Ludovica e il nostro fotografo Paolo) e un intera giornata tra sfilate e prove all’interno dell’atelier che ha ospitato il trunk show (Le spose di Milano in piazza Principessa Clotilde a Milano) posso solo dire che l’abbraccio finale con lo stilista e l’infinita stima che ho nei suoi confronti sono davvero sentiti e ha reso queste intense giornate di lavoro davvero fantastiche. Le sue creazioni da favola sono davvero frutto dell’estro di uno stilista eccelso che con la sua grande sensibilità riesce a valorizzare la femminilità delle donne di tutto il mondo.

Se potessi riassumerti in un aforisma saresti sicuramente questo: “If a man speaks or acts with a pure thought, happiness follows him like a shadow that never leaves him”.

Buon viaggio Lazaro e speriamo di vederci presto!

Ray, persone come come te se non ci fossero bisognerebbe inventarle!

***

I‘m really lucky because my recent months have been very exciting: I have realized many projects in a relly short period without having the time to realize how everything is happening is so special! I am very grateful for this months of hardwork and I want to share some of my experiences with you my readers, who knows maybe this happiness is contagious!

Last Friday has arrived for the first time in Italy, Mr. Lazaro Perez international designers for the brand Lazaro Bridals. Mr. Lazaro besides being his first visit to Italy was at the same time to his visit to Europe and I felt honored to welcome him and drive through this w-end in Milan. My opinion on Mr. Lazaro after this italian full immersion? A person with a great feeling and an amazing charisma, a man who particularly impressed me with his great humanity and for his huge heart.

The first meeting was a bit ‘embarrassing: I was at the atelier Le Spose di Milano for the first meeting with Mr. Lazaro Perez and Mr. Ray Lowbridge, European sales manager of JLM Couture, the company that manages the  Lazaro Bridals brand. We were on the first floor where there are the spaces dedicated to Couture dresses and I could not look at Mr Lazaro because I was completely blinded by the sun coming through the window of the room, at my eyes seemed almost a divine apparition! Fortunately Ray Anglo irony brought me back immediately to the real life, I felt a little ‘in one of those situations that only “Mrs Bridget Jones” can understand. I got to know a little bit also of Mr Ray, and I can tell that is a very pragmatic person, a hard worker and very discreet, at least in the beginning when you do not know him well. Then, fortunately, is a bit ‘like me, he is a really communicative person and he usually doesn’t hide what he thinks so surely with someone like him there is no risk of losing time, it is efficient and effective!

After a late afternoon dedicated to the presentation to the press event Italian Wedding Style, in which we are particularly able to appreciate Elizabetta Cardani passion for his work and her country, we were able to spend a nice evening at dinner, and here we had a bit ‘of time to talk about Lazaro’s life and career.

Lazaro was born in Cuba and as a child he moved with his family to the US, his mother taught fashion design and immediately loved this environment. His talent is visible already during his studies so that he won a national competition at the Ray College of Design in Chicago that makes him reach New York where he worked first for Galina-Bouquet and then for Richard Glasgow’s Riccio collection. In the mid-90s he entered JLM Couture and now this partnership continued for 23 years. A career full of successes and excitement but they never changed the nature of Mr. Lazaro who still gets excited and shares the joy of his brides when they choose their wedding gowns. It also has happened here in Milan where during the trunk show somevery lucky girls had the opportunity to be directly followed by the designer and had the opportunity to have a sketch of the chosen gown.

These days had been a bit stressfull on one hand, but really a great source of inspiration for my work. After an exciting shooting between the Duomo and the Galleria Vittorio Emanuele (with our beautiful model Ludovica and our photographer Paolo) and a full day of trunk show and dress rehearsal, I can only say that the final embrace with the designer and the infinite esteem I have for him are really felt and made these intense days of work really fantastic. Its fabulous creations are the result of the designer excellence: with his great sensitivity is able to enhance the femininity of women all over the world.

If I could summerise in an aphorism Mr Lazaro I would surely say this: “If a man speaks or acts with a pure thought, happiness follows him like a shadow that never leaves him.”

Lazaro good trip and we hope to see you soon!

Ray, it was a pleasure to meeting you here in Milan!

lazaro bridal

lazaro in italy

lazaro e ray a milano

lazaro

back stage lazaro bridals

lazaro-duomo-11

lazaro bridal milan

lazaro bridal

lazaro bridal sketches

lazaro bridal working

lazaro bridal

lazaro bridal

lazaro bridals

lazaro bridal

lazaro bridal

lazaro bridal

lazaro brifdal

lazaro bridal

lazaro bridal

lazaro-157

London Calling: David Fielden HQ

df-11

Ci sono voluti mesi per trovarmi nuovamente qui davanti al pc a scrivere sul Blog. Siamo ancora in piena stagione ed è già iniziata la ricerca delle coppie 2017, per cui in agenzia siamo impegnati a realizzare i progetti 2016 e a crearne di nuovi per l’anno prossimo.

Voglio parlarvi della mia trasferta londinese di luglio, della settimana che mi sono ritagliata per andare a Londra e rifocillarmi di energia e creatività. Amando tantissimo questa città e avendoci trascorso diverso tempo in gioventù (da adolescente era la mia meta dei sogni..poi crescendo erò piu’ a Londra che in Italia ed ho rischiato un paio di volte di trasferirmici!), ho pensato che un salto a metà stagione era il modo migliore per ricaricarmi e trovare ispirazione per i miei matrimoni.

Quest’inverno avevo avuto l’opportunità di vedere una sfilata di David Fielden e di presentare un loro Trunk Show a Milano, la curiosità mi contraddistingue e secondo voi potevo andare a Londra e non intrufolarmi nel loro headquarter in Chelsea? Chi mi conosce non avrebbe dubbi sulla risposta, per chi mi legge per la prima volta confesso che sono terribilmente curiosa e mi piace conoscere meglio i retroscena dell’immagine delle aziende e dei miei fornitori.

Non sono piombata al 241 di Fulham Road cosi senza preavviso, in fondo è sempre meglio avvisare del proprio arrivo, in inghilterra è proprio un gesto di cortesia necessario, in fondo avevo conosciuto il loro direttore commerciale, Walter K., solo qualche mese prima e nonostante sia una persona super alla mano e molto disponibile non era il caso di fare imboscate! Per cui prendo appuntamento per visionare la nuova collezione e mi reco puntuale al meeting.

La sede di David Fielden si trova in uno dei piu’ bei quartieri di Londra, un intera palazzina dedicata alle collezioni e agli uffici del celebre brand. Senza la minima aspettativa (le aspettative basse lasciano spazio a fantastiche sorprese!) ho citofonato e Marco mi ha aperto con uno splendido sorriso, un ottimo inizio direi!

Walter K. era impegnato per cui Marco ci ha accompagnati al piano dove è custodita la collezione 2017. Qui si apre un immensa parentesi dove ho potuto constatare personalmente che i materiali, i pizzi e gli abiti nel loro complesso hanno una leggerezza e morbidezza mai visti. Sofisticata e un po’ Boho la sposa di David Fielden è una sposa raffinata che solitamente ama il vintage e la delicatezza dei pizzi. Si muove leggera e un po’ bucolica, ma riesce ad essere comunque una donna moderna.

Estasiata da questo incontro con cotanta bellezza, la vera sorpresa è stata trovarmi davanti allo stilista in persona che, incuriosito dalla mia visita ha dedicato un po’ di tempo a me e alle mie numerose idee riguardanti il nostro settore. Dire che è stato “incredibile” è poco, il potersi confrontare con uno dei designer piu’ noti al mondo del mondo del bridal design è stata un esperienza unica ed emozionante. L’accoglienza calda e rassicurante dei collaboratori di Fielden mi ha fatto sentire a casa, cosi come vorrei si sentissero le mie clienti in visita qui.

Non solo un atelier, ma un design studio dove lo stilista è in grado di rendere realizzabili i sogni delle spose piu’ esigenti.

Ritornerò presto a Londra per una visita autunnale e non marcherò di fare un salto qui per vedere le ultimissime novità anche degli evening dress.

Se per lavoro o svago vi trovate nel Chelsea a Londra, tenete presente il 241 di Fulham Road, sarebbe carino sapere se anche voi vi siete trovati cosi bene in visita al headquarter di David Fielden.

***

I’m so sorry that I’ve been writing on my blog for months. We are still in wedding full season and has already begun with new couples who will get married in 2017. In this moment of the year the agency is committed to carry out the last wedding projects 2016 and to create new ones for next year.

I would like to share with you tmy trip to London in late July: I run away to London to  refresh my creativity and “recharge my batteries”, I really need it. Loving so much this city and having spent so much time in youth there (as a teenager was my goal to move to London and twice in my life I had the opportunity to move there, but at the age of 37, I still live in Milan).
This winter I had the opportunity to see the italian David Fielden bridal show in Milan and to present their Trunk Show, I’m a really curious woman and I could’t help to visit their headquarters in Chelsea.


David Fielden’s headquarter is located in one of the most ‘beautiful areas of London, an entire building devoted to the collections and to the offices of the famous brand. Without any expectations (low expectations give way to fantastic surprises!) I met David Fielden’s team Marco and Walter K., they have been fantastic: they told me everything about the new collection and showed me all the new bridal dresses.
The dresses I saw were stunning: soft, light, and exclusive materials, luxury laces, and innovative design . David Fielden’s bride is internationally renowned as modern, elegant and feminine with interesting cuts, shapes and styles.Enraptured by the beauty of all these bridal dresses, the real surprise was being in front of the designer himself, who, intrigued by my visit has devoted a bit ‘of time to me and to my many ideas concerning our industry. It was simply “amazing”, it has been a unique and exciting experience. The welcoming atmospher that you can breath in David Fielden atelier make you feel at home and his employees are very nice.

Not just a showroom, but a design studio where the designer is able to make achievable the dreams of most ‘demanding brides.

I will return soon to London for an autumn visit and for sure I will pay a visit to the Shop to see the latest also on evening dresses.

Whether for business or leisure you are in Chelsea in London, note the 241 Fulham Road, it’d be nice to know if you also enjoied the visit to the David Fielden’s headquarters.

 Picture by Andrea Pinacci

David Fielden London Headquarter
David Fielden London Headquarter
David Fielden London Bridal collection 2016/2017
David Fielden London Bridal collection 2016/2017

david fielden london headquarter chelsea

df-8

 

Duomo 21: inaugura una location senza tempo nel cuore di Milano

duomo 21 milano

Apre al pubblico Duomo 21 uno spazio esclusivo e senza tempo nel cuore di Milano. Una location unica che si sviluppa su piu’ livelli, un Ristorante & Lounge bar aperto fino a tarda notte.

Questa location firmata da Martini & Rossi e Lavazza ha sicuramente tutte le carte in regola per conquistare la clientela milanese e internazionale:

  • La cucina sarà curata dallo Chef Alberto Citterio, una delle personalità più interessanti e autorevoli del panorama culinario italiano;
  • una location storica unica dal sapore classico, ma al contempo contemporaneo;
  • un ampia terrazza con vista sulla Cattedrale del Duomo di Milano;
  • un luogo multifunzionale ideale per un cocktail, un meeting e per gustare una cena importante.

Un importante luogo di ritrovo in una location storica, aperta anche per il brunch, l’aperitivo e la cena. Sono sicura che sentiremo sempre piu’ spesso parlare di questa location e vi consiglio vivamente di visitarla, saprà come stupirvi.

***

Opens to the public Duomo 21 an exclusive and timeless space in the heart of Milan. A unique Restaurant & Lounge bar open till late at night.

This location signed by Martini & Rossi and Lavazza certainly has the necessary requirements to conquer the Milanese and international customers.

The food will be prepared by Chef Alberto Citterio, one of the most interesting and influential of the Italian culinary scene;
a historical both classic & contemporary;
a large terrace overlooking the Milan Cathedral;
a multifunctional space fantastic for a cocktail, a meeting and to enjoy an important dinner.

An important meeting place in a historical location, also open for brunch, aperitif and dinner. I’m sure we’ll hear more and more ‘often talk about this location and I recommend you to visit this space,it will be able to surprise you!

Ristorante & Lounge Bar DUOMO 21
piazza Duomo 21, 20121 Milano
www.townhousehotels.com/Eat-drink/Duomo-21
prenotazioni tel. 02 45397600
e-mail: info@duomo21.it

Thanks to Andrea Pinacci Photography for the photo

duomo 21 wine bar

Etro: Donna Pret à Porter, Primavera Estate 2015

Etro primavera estate 2015 7 Etro primavera estate 2015 8

La donna di Etro per la primavera estate 2015 somiglia a un miraggio nel deserto: romantica, carismatica, molto spontanea, uno spirito libero che si fa strada nelle giornate della Fashion Week milanese.

I tessuti scelti per questa collezione sembrano dei manoscritti dove poter leggere la vita e la storia delle donne che li indossano, sono stati trattati per avere un aspetto vissuto, opaco, un pò trasandato, ma è evidente che le tecniche usate per il trattamento dei materiali, le linee, i tagli e i ricami sono davvero curati e preziosi. La maglieria si trasforma in un capolavoro, opere d’arte su seta stampata a mano o patchwork di lino, lurex e filati in colorazioni degrade.

Il paisley, la classica firma storica di Etro, è stata lavorata in maniera circolare e prende le forme di simboli primitivi, quasi rupestri che somigliano molto ai dreamcatchers dei Nativi Americani.

Le silhouette sono femminili e hanno un sapore bohemiano, riconosciamo lunghi abiti di seta stampati a mano, kaftani, giacche kimono abbinate a canottierine e a pantaloni stampati. Abiti dai tagli asimmetrici  sono indossati con gilet di perline e le culotte sono abbinate a maglioncini preziosamente lavorati. La donna etro non rinuncia agli accessori e indossa amuleti, cinture in pelle e camoscio con lavorazioni con piume e perline, stivali con lacci e frange.

Ci ha colpito molto anche la scelta musicale che ha accompagnato tutta la sfilata, un tributo a Jim Morrison dei Doors e allo stile inconfondibile che ha caratterizzato il periodo in cui è vissuto.

***

The Etro woman rises this season from the sand and heat of the desert like a mirage. Strong, romantic, free spirited and with a spontaneous energy she walks on the Milan Fashion Week catwalk.

The fabrics have been specially treated to remove the gloss of new, they seemed used as they are telling the story and the journey of the woman who has lived in.Intricate micro-beading creates colorful patterned trims on jackets and dresses. Denim is remade with laser cut tribal slashings and knitwear is transformed into masterpiece canvases of hand-knit printed silk slices or patchworks of knitted lurex, linen, and tie-dye degrade haberdashery.

Etro’s signature paisley is spun into a circular format , it looks like a tattoo: primitive motifs, almost like cave paintings that looks like Native American dreamcatchers.

Silhouettes are feminine and tinged with a bohemian flavor: Kaftans, long printed silk robes or kimono jackets are worn with printed tank tops and pants, cropped printed culottes are paired with luxuriously knitted sweaters.

Etro’s woman loves accessories and is draped in amulets, good luck charms, earrings dangle from one ear, suede or leather belts, sandals and fringe boots.

It was so amazing to ear during the fashion show the melodies of Jim Morrison of the legendary band The Doors. A tribute to the period that probably has inspired the collection.

etro p/e 2015

etro p/e 2015 1

etro p/e 2015 2

etro p/e 2015 3

etro p/e 2015 4

etro p/e 2015 5

etro p/e 2015 6

Photographer: Andrea Pinacci Photography

 Closing Part of Etro Woman P/E 2015 Milan Fashion Show