Costume National Homme autunno/inverno 2013

Immagine

Oggi l’uomo di Costume National ha sfilato all’ora di pranzo in via Tortona 58…e questa volta non potevo davvero mancare, annullati tutti gli impegni dalle 12 alle 15, inforco un tubino lungo nero (sembravo una geisha, erano possibili solo micro passettini per via della gonna strettissima) e dei tacchi altissimi (aiutano sempre in questi casi)..e sono pronta!

All’arrivo mi consegnano subito la cartella stampa, c’era un gran trambusto e tanti personaggi del Jet Set, l’immancabile Anna dello Russo, Fazio, Emma Marrone e tantissimi altri..una gran folla, tutti riuniti per vedere cosa come sarà l’uomo di Costume National…

Si accendono i riflettori e la musica…finalmente, non avrei potuto aspettare oltre!

Immagine

Devo davvero ammettere che l’Homme CN mi ha veramente colpito, elegante, raffinato, ma allo stesso tempo metropolitano, i modelli sfilavano con “rabbia”, non scherzo erano davvero arrabbiati, una forte decisione nel passo, risolutezza, una grande energia..ed in fondo tutti questi aggettivi non fanno altro che descrivere un uomo come tutti noi donne vorremmo: affascinante, misterioso, deciso, moderno, semplice, ma allo stesso tempo elegante e raffinato, sicuro ed energico.

Il Mood della Sfilata uomo di quest'anno
Il Mood della Sfilata uomo di quest’anno

Questa è stata la chiave della sfilata, il colore predominante è stato il nero, intervallato qua e là da Blu notte, Blu elettrico e Ghiaccio. Adoro veder indossare agli uomini i pantaloni jogging cropped, da un so’ che di trasandato/ricercato che mi attira tantissimo. Non sono mancati gli abiti in perfetto stile anni 60, maxi cardigan di maglia, turtle neck in cachemire e lane con armature in raso di gusto retrò. C’era tutto passato, presente e..futuro! Un uomo Irresistibile quello presentato da Costume National!

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Un grazie speciale a Luana, Ilaria e Roberta:)!

Accessori Uomo: I gemelli

Quando parliamo di matrimonio e soprattutto di accessori, pensiamo subito alla sposa, ma oggi voglio dedicare questo post tutto agli sposi, e in particolar modo ad un accessorio che adoro: I GEMELLI da polso.

La loro origine è un po’ incerta, sappiamo che prima della loro invenzione i sarti utilizzavano spilli, lacci o cinghie. Per fortuna allora che li hanno inventati! Hanno preso piede nel periodo del Rinascimento e l’Inghilterra ne è l’indiscussa patria. Da sempre è stato un oggetto ad esclusivo appannaggio delle classi nobili o dell’alta borghesia, oggi il Gemello viene utilizzato con gli abiti da cerimonia e non solo, spesso troviamo persino le versioni “casual”.

Per parlare di questo argomento e delle novità del settore ho intervistato Álvaro Lopes-Cardoso, Creative Designer del brand EXCEPTIO che ho contattato presso la sede di Londra.
L’azienda ha appena lanciato una linea esclusiva di gemelli chiamata SALT una linea in edizione limitata, ispirata alla cultura orafa portoghese. Da diversi giorni i blog di moda di tutta europa ne parlano e la notizia è arrivata in Italia grazie ad ARON MARZETTI celebre testimonial della Nastro Azzurro e attore della soap CENTOVETRINE che li ha scelti per gli ultimi shooting fotografici che vedremo sulle riviste quest’inverno.

Cesellati a mano in 19.2ct o in 18ct oro ed argento, oltre ad essere degli accessori estremamente belli, possiamo dire che sono anche molto comodi: grazie ad un esclusiva maglia a catena, leggera ma resistente, sono adatti anche a coloro che non rinunciano ad indossare un orologio sotto il polsino,

La confezione poi non poteva essere da meno: legno bianco rivestito da una fitta rete di garza argentata all’esterno ed un lussuosissimo cuscino di velluto viola all’interno.

Se volete davvero un oggetto unico e sentirvi eleganti ed esclusivi, per le vostre serate di Gala e i vostri eventi importanti potreste scegliere questo brand, il risultato è assicurato!

Se invece volete dei gemelli piu’ casual e da indossare anche quotidianamente, la grande disposizione offre davvero tantissima scelta. Sono carinissimi i gemelli a nodino di Boggi, simpatici e multicolor.

Buon ferragosto a tutti!

Il lavoro dei Sogni: Heather Jones Designs

Probabilmente vi chiederete come mai un titolo simile postato su un Blog dedicato alle Nozze, ma molti di voi sanno quanto penso che sia davvero importante la soddisfazione personale, soprattutto a livello lavorativo, in fondo se sono qui e sono diventata Wedding Planner lo devo alla mia continua ricerca di migliorarmi e di fare un attività che mi dia davvero soddisfazione.

Ultimamente incontro tante persone che hanno fatto dei propri sogni una realtà, complice l’arduo lavoro e una fortissima determinazione. Oggi vi voglio raccontare la storia di Heather Jones, una nota designer dei Caraibi che in questo momento è al culmine della sua carriera di stilista. I suoi abiti sono amati e conosciuti in tutto il continente americano, soprattutto a Miami e nel centro America, il suo stile non ha eguali, e le sue origini sono davvero il suo punto di forza: il suo stile caraibico e l’artigianalità di tutti i suoi abiti. Nelle sue collezioni vincono i colori, ogni abito è un progetto a sè, completamente rifinito a mano: pensate che persino le stampe sono in realtà fatte pennello singolarmente.
Un grande lavoro e grandissime soddisfazioni, ma conoscendo personalmente Heather al nostro evento del 22 giugno, ho scoperto che dietro questa donna cosi determinata e di successo c’è una storia che vale davvero la pena di raccontare!

Di umili origini Heather Jones nasce nello stato di Trinidad y Tobago, fin da bambina ha il sogno di diventare un artista e si allena creando abiti per le sue bambole, osteggiata dalla famiglia che vedeva la sua passione come un inutile perdita di tempo, a 16 anni decide di affiancare gli studi ad un attività lavorativa, sceglie il sarto piu’ apprezzato dello stato e gli chiede di prenderla come apprendista, ma pultroppo non viene presa sul serio per la sua giovane età e per il suo stato sociale. La giovane Heather non si da di certo per vinta e per una settimana, tutti i giorni alla stessa ora, prima di andare a scuola, si presenta in atelier dal sarto ad aspettarlo per essere presa in considerazione. Finalmente riesce a spuntarla e ottiene il posto per uno stage gratuito di tre anni. I famigliari di Heather erano sconvolti dalla situazione, una famiglia di 16 individui da portare avanti, una figlia che lavora e studia giorno e notte e nessun compenso! Heather era persino disposta a mangiare meno dei suoi fratelli pur di conservare la sua posizione in Atelier, e a dividere le forbici con gli altri sarti, non potendosi permettere di comprarle.

Gli anni da i 16 e i 18 anni sono stati anni duri, il proprietario dell’Atelier era molto severo con lei e non c’era giorno che non tornasse a casa in lascrime. La soddisfazione piu’ grande, però, gliela diede negli anni seguenti proprio quest’uomo, le disse: ” La mia azienda è troppo piccola per te!” ammettendo il suo indiscutibile talento e incentivandola ad aprire il proprio Atelier.

A 19 anni apre il suo piccolo atelier, ancora insicura delle proprie capacità, decide di creare abiti solo a coloro che le portavano le stoffe, la fiducia che i suoi clienti avevano in lei era fondamentale, ma certo non le dava da mangiare, per questo aveva iniziato a creare anche piccola pelletteria in pelle, con gli scarti della conceria del porto.
A 20 anni, finalmente la svolta, viene scoperta da una ricca signora dell’isola che riconosce il suo talento innato e le da grande notorietà. Da quel giorno in avanti la sua carriera è letteralmente decollata. Heather come stilista ha ricevuto due premi molto importanti: il Pret-à-Porter Award South America 2002 e il Presidential Award Choconia Gold di Trinidad.

Negli anni non sono certo mancati i momenti difficili, come quando il suo Atelier è stato letteralmente raso al suolo dal fuoco in un incendio, ma non ha mai smesso di lottare per raggiungere il suo sogno e oggi è quello che è grazie a questo!

E se ce l’ha fatta lei…non vedo perchè anche tu non possa raggiungere il tuo sogno!

Il sito ufficiale di Heather Jones
Press Office: Green Pebbles by Natalia Dodi

Designer for  UNCONVENTIONAL WEDDING DISTRICT 2012

Proposte low cost per invitate di nozze: vince l’evergreen color pastello

Con maggio entriamo nella ‘stagione alta’ dei matrimoni, e con lei si presenta puntualmente la domanda di rito: cosa mi metto? Chissà quante di voi stanno cercando idee e consigli per un abito dal prezzo accessibile e soprattutto che possa essere utilizzato in altre occasioni, onde evitare di farlo ammuffire nell’armadio come accade con gli abiti troppo particolari.

La redazione del magazine di matrimonio Zankyou ha pensato quindi di proporre alle invitate di nozze una selezione di abiti color pastello perchè si tratta di un classico evergreen che sta bene praticamente con qualunque carnagione e soprattutto vi permettono di sfruttare l’abito in più occasioni!

Si tratta di abiti look low cost per le invitate che potranno cercare da Zara, H&M, Mango abiti eleganti alla portata di tutti i portafogli.
Che ve ne pare? Quale colore pensate che si addica di più?

Abito bicolor con coda sul retro. Mango

Guest blogger:
La redazione di Zankyou
Lista nozze online
info@zankyou.com

Evviva il ” Preservativo” per il tacco!

No, non ho sbagliato a scrivere, esiste veramente e si chiama “HeelCondom” ed è un vero e proprio preservativo per il tacco. E’ un articolo utilissimo per proteggere il tacco del vostro ultimo paio di “tacco 12” da ciottolato, pavè e fastidiosissimi “sanpietrini” che spesso sono presenti nei centri storici delle nostre città.
Oltre ad essere veramente utili, sono veramente “Glam” e darai anche alla scarpa più semplice un tocco di originalità, magari evitando di portare ogni mese le scarpe dal calzolaio!

http://www.theheelcondoms.com/

Hanno un prezzo abbordabilissimo (20-40 dollari), con spedizione in tutto il mondo e..la vostra semplicissima decoltè cambierà tacco ogni volta che vorrete!
Davvero un invenzione strepitosa e ce n’è davvero per tutti i gusti!
Se non sapete che regalo farmi il giorno del mio compleanno ecco un idea originale!!!;)

Ci sono anche questi modelli, che non hanno piu’ l’utilità di “condom” ma solo un utilità estetica:

VOGUE FASHION NIGHT OUT: 9 settembre 2010, da non perdere!

Questa presentazione richiede JavaScript.

Manca poco, domani 9 settembre 2010 inizia al grido di “A Global Celebration of Fashion” la “VOGUE FASHION NIGHT OUT”, uno degli eventi più cool e glamour dell’anno!
15 città in tutto il globo tra cui Milano, Parigi, Tokyo, New York, Madrid, Berlino etc. apriranno le porte dei propri negozi per trasformarli in meravigliosi cocktail party con dj set ed eventi da mille e una notte.

Dalle 19.oo alle 23.30 la moda trasformerà le vie del centro cittadino in un turbinio di emozioni e colori regalati dallo shopping.

Vi consiglio di armarVi di scarpe comode e carta di credito perché la serata, con più di 500 negozi aperti dalle 19 alle 23:30 si preannuncia molto interessante ed intensa.

Vi diamo alcuni consigli per accaparrarvi gli oggetti celebrativi dell’evento e vivere al meglio la notte milanese:

– Missoni in Corso Venezia 2 potrete assistere a (limited editiond 200 collane).
– Braccialini, in corso Venezia 3, ci saranno 100 borse in edizione limitata (38 euro) che avranno come tema gli animali in via di estinzione.
– Alberto Guardiani, saranno in vendita a 15 euro le ballerine da borsetta.
Prodotto esclusivo: 200 borse “I’m the lucky lady”.
– Max&Co dalle 19.30: “Platinight”, esperienza di shopping ed entertainment unica. Special guest Platinette.

Dj-set a cura di Radio Deejay con live entertainment di Lauretta, speaker ufficiale della radio. Seduta di hair styling personalizzato in collaborazione con “GHD”.  Prodotto esclusivo: Max&Co. trompe-l’oeil bag, in cellulosa naturale, disponibile in cinque versioni, con manici colorati.

– Hogan (nello store di via Montenapoleone 23), Shopping bag in tela nera

– Swatch troverete, oltre a tanti cocktail e celebrities, gli orologi colour codes (38 euro).
– T-shirt celebrative da Blugirl, Moncler, Patrizia Pepe, Replay e tanti altri.

…e molto altro ancora!

H&M:Il colosso di Moda svedese per l’occasione ha deciso di tenere aperti i tre store del centro cittadino , dove si potrà fare shopping con l’aiuto di un esperto: H&M infatti fornirà ad alcuni fortunati clienti un personal shopper, che consiglierà ragazzi e ragazze sul look più adatto per loro.