Mixed Weddings in Italy

What is a mixed wedding and how does it take place?

In Italy the percentage of mixed weddings has grown considerably, the average of marriages between 2018 and 2020 was around 195,000 and weddings in which at least one spouse was a foreigner accounted for 17 % of unions.

Love is the antidote to all kinds of racism , the lens that allows us to see others with pure eyes and the right gaze, to go beyond the differences and discover that it is precisely the our being different is the wealth that will allow us to love each other forever.”

A phenomenon that has been growing for at least ten years, mixed weddings is a ritual that involves the union of two individuals who profess different religions; speaking of Italy usually means between a individual of Catholic faith and another of distinct religion. Many psychologists have explained this phenomenon, in fact psychology teaches that generally a couple is created for two reasons, for the curiosity of the difference or for the affinity of values.

A different culture, a different religion, a different way of life can attract us even more. It is a very difficult game, which then requires an important compromise in the long term. This is where integralism should play its part in favor and not against. There are many differences and rules to follow depending on the religions you meet, let’s see together what the Catholic Church provides for example.

Only since 1970 has the Church authorized mixed marriages, but let’s see together the rules imposed for uniting a mixed couple in marriage. The person of the couple is of Catholic faith (husband or wife) must:

  • having completed Christian initiation or baptism, communion and confirmation (if you have not received confirmation you must prepare to receive it)
  • declare yourself ready to to remove the dangers of abandoning the faith and to sincerely promise to do everything in his power to ensure that all children are baptized and educated in the Catholic Church. These promises must be promptly communicated to the other party so that the latter is genuinely aware of the promise and obligation of the Catholic party.
  • together with the non-Catholic party, be educated on the essential purposes and properties of marriage. or uniqueness of the couple in mutual love, stability, indissolubility of the marriage bond, openness to welcoming children
  • educating children to the Catholic faith

The atheist or non-Catholic party (husband or wife) doesn’t need to convert to Christianity but must:

1. share the essential points of marriage, namely: undertake before the parish priest not to place obstacles to the religious practice of the Catholic side and the Catholic education of children

2. declare before the parish priest to share in conscience the natural values ​​of marriage, namely that the marriage that is celebrated is unique, exclusive, perpetual, indissoluble, fruitful in the sense of openness to life

If these conditions are met the Bishop of the diocese in which the marriage is celebrated grants the Catholic party the dispensation to submit to the Code and therefore to celebrate the marriage with a Catholic rite.

This license must be requested from the parish priest of the church where the marriage is celebrated.

***

MATRIMONI MISTI IN ITALIA

Che cos’è un matrimonio misto e come si svolge?

Amare è l’antidoto ad ogni tipo di razzismo, la lente che ci permette di vedere gli altri con gli occhi puri e lo sguardo giusto, di andare oltre le differenze e scoprire che è proprio il nostro essere diversi la ricchezza che ci permetterà di amarci per sempre.

I matrimoni misti sono fenomeno in crescita da almeno una decina d’anni, il matrimonio misto è un rito che prevede l’unione di due individui che professano religione diversa; parlando dell’Italia di solito significa tra un individuo di fede cattolica e un altro di religione distinta. Molti psicologi hanno spiegato questo fenomeno, la psicologia infatti insegna che in genere si crea una coppia per due ragioni, per la curiosità della differenza o per l’affinità con l’uguaglianza. Ecco qui che una cultura diversa, una religione diversa, una modalità di vita diversa ci possono attrarre ancora di più. È un gioco molto difficile, che presuppone poi nel lungo termine un compromesso importante. È qui che l’integralismo dovrebbe giocare la sua parte a favore e non contro. Ci sono molte differenze e regole da seguire a seconda delle religioni che si incontrano.

Basti pensare che in Italia la percentuale di matrimoni misti è cresciuta notevolmente, la media dei matrimoni tra il 2018 e il 2020 si è aggirata intorno ai 195.000 e i matrimoni in cui almeno uno sposo era straniero ha rappresentato il 17% delle unioni.

Solo dal 1970 la Chiesa autorizza i matrimoni misti, ma vediamo insieme le regole imposte per unire in matrimonio una coppia mista.

Vediamo insieme cosa prevede ad esempio la Chiesa cattolica.

La persona che della coppia è di fede cattolica (sposo o sposa) deve:

  1. aver compiuto l’iniziazione cristiana ovvero battesimo, comunione e cresima (se non ha ricevuto la cresima deve prepararsi a riceverla)
  2. dichiararsi pronta ad allontanare i pericoli di abbandonare la fede e promettere sinceramente di fare quanto è in suo potere perché tutti i figli siano battezzati ed educati nella Chiesa cattolica. Queste promesse devono essere tempestivamente comunicate all’altra parte in modo che questa sia realmente consapevole della promessa e dell’obbligo della parte cattolica.
  3. insieme alla parte non cattolica, essere istruita sui fini e le proprietà essenziali del matrimonio ovvero unicità della coppia nell’amore reciproco, stabilità, indissolubiltà del legame matrimoniale, apertura all’accoglienza di figli
  4. educare i figli alla fede cattolica

La parte atea o di religione non cattolica (sposo o sposa) non deve convertirsi al cristianesimo ma deve condividere i punti essenziali del matrimonio, ovvero:

  1. impegnarsi davanti al parroco a non mettere ostacoli alla pratica religiosa della parte cattolica e all’educazione cattolica dei figli
  2. dichiarare davanti al parroco di condividere in coscienza i valori naturali del matrimonio e cioè che il matrimonio che si celebra è unico, esclusivo, perpetuo, indissolubile, fecondo nel senso di aperto alla vita

Se sono soddisfatte queste condizioni il Vescovo della diocesi in cui il matrimonio viene celebrato concede alla parte cattolica la dispensa di sottostare al Codice e dunque di celebrare il matrimonio con rito cattolico. Tale licenza va richiesta al parroco della Chiesa in cui il matrimonio viene celebrato.

Ti congliamo di leggere anche l’articolo di Zankyou la Guida Completa ai matrimoni misti secondo la Religione Cattolica al quale abbiamo recentemente collaborato.

Puoi anche leggere altri due articoli ai quali abbiamo collaborato:


PhotoSi: usa le tue foto per le partecipazioni di nozze!

cartoline matrimonio Partecipazioni di nozze fai da te? Abbiamo di recente scoperto che se amate le partecipazioni di nozze fotografiche e volete realizzarle da soli in maniera semplice e comoda potete farlo con un semplice click! Abbiamo fatto un test con PhotoSi che è leader mondiale nella commercializzazione di prodotti fotografici, per vedere se il servizio fosse efficiente e comodo, e ne abbiamo ovviamente valutato i costi. Si inizia andando online per creare i tuoi “inviti matrimonio fai da te” : potrai decidere se scaricare un software (MyComposer) o realizzare tutto online, da qui inizia il tuo percorso di personalizzazione, di ordine e di ritiro presso un fotografo di zona o un punto vendita Coop. Personalizzare è semplicissimo e intuitivo, puoi scegliere tra diversi prodotti a tua scelta e dopo che ho provato a realizzare le partecipazioni posso tranquillamente dirvi che sarebbe possibile usare la stessa modalità per i ringraziamenti di nozze, magari con una foto degli sposi o con una foto degli sposi con l’invitato durante il giorno delle nozze o solo una foto buffa dell’invitato rubata durante la giornata del matrimonio. Un altro grande vantaggio puo’ essere quello di fare l’ordine e pagare poi nel punto vendita il prodotto senza utilizzare la carta di credito, non parliamo poi del prezzo, assolutamente competitivo del servizio che consente di realizzare una partecipazione o un biglietto di ringraziamento a colori su carta opaca millerighe a partire da 0.90 euro e ritirare il prodotto pronto nel giro di 2 o 3 giorni al massimo. Io e il mio fidanzato ci siamo davvero divertiti a realizzare le partecipazioni di nozze con PhotoSi e tra le varie proposte, il bigliettino “Panorama” e la cartolina alla quale puoi dare un effetto un po’ vintage sono i prodotti che piu’ ho apprezzato. Ora tocca a Voi, fate una prova e se decidete di realizzare le vostre partecipazioni online con PhotoSi fatemi sapere come vi siete trovati! A presto e alla prossima novità!

***

DIY wedding invitations? We recently discovered that if you love photography wedding invitations you can realize them in a simple and convenient way, just with a simple click! We did a test with Photosi that is a world leader in the commercialization of photographic products, to see if the service is efficient and easy to use, with a special focus also on the costs. You start by going online to create your own “DIY wedding invitations”: you can decide whether to download a software (MyComposer) or realize everything online, here starts personalization of the products, order and the pick up can be at a local photographer or in one of the Coop store. Customizing is easy and intuitive, you can choose between different items and after I tried to make them I can safely tell you that it would be possible to use some products also for “wedding Thank you” card, perhaps with a photo of the couple or with a picture made the day of the wedding with the guest or just a funny picture of the guest stolen during the wedding day. Another great advantage is that you can make the order on-line and then pay in the store without using the credit card, not to mention the price of the service, very competitive, which allows you to create a stake or a thank you note  from 0.90 euro and withdraw the product ready within 2 or 3 days at most. Me and my boyfriend really enjoyed to make wedding invitations with Photosi and among the various proposals, the product “Panorama” and the “Postcard” which you can give a vintage effect are my favourite! Now it’s up to you, give it a try and if you decide to make your online invitation or thank you card with Photosi let me know if you enjoyed the service! See you soon with the next wedding news!

ringraziamenti matrimonio partecipazioni matrimonio partecipazione matrimonio partecipazioni fai da te     photosi partecipazione invito matrimonio partecipazioni di nozze fai da te_1 partecipazioni di nozze fai da te_2 partecipazioni di nozze cartolina matrimonio

PHOTOSI PROGETTO WEDDING

MFW 2014: Etro la sfilata assolutamente da non perdere!

Milano fashion week

Oggi ritorno a scrivere sul Blog dopo tanto tempo, mi mancava scrivervi, ma questi ultimi mesi sono stati davvero impegnativi e ricchi di grandissime soddisfazioni, a poco a poco vi racconterò tutte le cose fantastiche che mi sono successe!

Adesso però non sto piu’ nella pelle, voglio raccontarvi di oggi della meravigliosa sfilata di Etro, ebbene si, lo sapete, ho un debole per questo marchio, lo trovo cosi creativo, colorato, felice! Sapete quanto poi amo la loro collezione maschile, ma..bisognerà aspettare gennaio!

Blogger Milano Fashion week

Alle 13.30 lo staff di ” TiamoTisposo” era pronto per l’evento, ci siamo incontrati tutti in via Piranesi davanti al Palazzo del Ghiaccio, splendida sede della sfilata del brand. Questa volta, oltre a me e a Luana, c’era un nuovo membro dello staff Andrea P. un giovane fotografo milanese, lo ringraziamo sin d’ora per gli scatti che ha fatto per noi all’evento e per la sua infinita disponibilità.

milano fashion show etro

Come ormai saprete tutti, il vero show inizia fuori dalle location delle sfilate: giornalisti, cameraman, blogger, fotografi, vip e amanti della moda di tutto il mondo si incontrano a milano per lavoro e per passione. Gli scopi sono molteplici, ma il comune denominatore qui alla sfilata di Etro è indossare almeno un capo colorato, farsi notare e…farsi fotografare!!!

Glam milano fashion week

Blogger Milano Fashion week1

blogger etro milano fashion week

Devo dire che quest’anno i posti che abbiamo avuto erano davvero strategici, abbiamo visto benissimo tutti i capi che hanno sfilato, e ne valeva davvero la pena!…Quasi dimenticavo, siamo riusciti di nuovo ad accedere al back stage e vi mostro qualche scatto!!

Make up etro fashion show

Back stage make up ETRO fashion show

back stage etro fashion show

La donna ETRO per la prossima stagione vestirà i colori del mediteranneo: sfumature dal verde all’azzurro, l’oro metallizzato delle nostre spiaggie brillava sotto i riflettori proprio come la sabbia sotto il sole estivo.

Etro Catwalk milano fashion week

Hanno sfilato forme morbide, trasparenze, ampie gonne pantalone, abiti al ginocchio con scollature vertiginose e abiti lunghi. Le cinture diventano accessori fondamentali per affinare il punto vita, fiori, quadri e cerchi, frange, perline e il motivo paisley (marchio di fabbrica della maison) vengono riprese in versione soft e chic.

Etro fashion show

cartella stampa etro

Etro fashion show 2 milano

Etro Fashion Show Milano 3

Etro make up fashion show

Senza che ce ne accorgiamo, in un batter d’occhio la sfilata finisce e il popolo della moda migra verso una nuova destinazione, ma certo è che questa collezione e questo nuovo concetto di eleganza rilassata ci rimarrà nel cuore fino alla prossima Fashion Week!

Grazie ETRO per le splendide emozioni e grazie ad Andrea e a Luana per averle condivise con me!

Etro staff tiamotisposo

A presto!